Aggressione omofoba a Roma, picchiato perché baciava il compagno a Valle Aurelia

ROMA – “Non vi vergognate?”, e poi spinte, pugni, calci e percosse. Le vittime sono due uomini gay che, lo scorso 26 febbraio, si stavano scambiando un bacio sulla banchina della stazione metro di Valle Aurelia a Roma. Una delle due vittime, Jean-Pierre, è socio dell’associazione Gaynet Roma, che ha reso noto l’accaduto.

LEGGI ANCHE: Giornata contro le discriminazioni, Gay Center: “20mila richieste d’aiuto l’anno”

IL VIDEO

Un amico della coppia ha ripreso l’aggressione

“Attendiamo adesso il pronunciamento del pubblico ministero su quanto accaduto, auspicando che si faccia tutto il possibile per l’identificazione dell’aggressore e per classificare questo reato nel miglior modo possibile secondo gli attuali strumenti giuridici- scrive Gaynet-. La legge Zan, in attesa di approvazione definitiva al Senato, avrebbe certamente imposto alle autorità di accertare sin da subito l’eventuale movente dei fatti sulla base dell’odio omotransfobico”.

I MESSAGGI DELLA POLITICA

“Solidarietà e vicinanza a Jean Pierre per l’intollerabile aggressione di Valle Aurelia. L’impegno del Pd contro l’omofobia e a favore del ddl Zan proseguirà con ancora maggiore determinazione. Basta!”. Enrico Letta, segretario Pd, lo scrive su Twitter.

“Due ragazzi picchiati per un bacio. Sembra incredibile ma è successo a una coppia gay pochi giorni fa a Roma. Hanno tutto il nostro sostegno. Ora subito la legge Zan contro l’omofobia. È tempo di un Paese più giusto per tutti”. Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio, lo scrive su Facebook.

“Il Movimento 5 Stelle chiede ormai da tempo che si approvi nel più breve tempo possibile la legge contro l’omolesbobitransfobia, ferma in commissione giustizia al Senato. La vergognosa aggressione ai danni di una coppia gay, il cui reato sarebbe stato solo quello di baciarsi in pubblico, di cui si è avuta notizia oggi, è l’ennesima riprova dell’urgenza di questa misura. Chiediamo a tutti i partiti di maggioranza di assumersi insieme a noi questa responsabilità ed approvare questa norma di civiltà. Cosa aspettiamo?”. Così gli esponenti del MoVimento 5 Stelle in commissione Giustizia al Senato.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Aggressione omofoba a Roma, picchiato perché baciava il compagno a Valle Aurelia proviene da Ragionieri e previdenza.

leggi tutto l’articolo sul sito della fonte

ARTICOLI RECENTI

Malattie reumatologiche, Patrizi (Omceo Roma): “Lavorare per migliore accesso cure”

ROMA – ‘Ridurre le diseguaglianze – uno sguardo verso le malattie reumatologiche’, questo il titolo del primo Tavolo tecnico – scientifico creato dal nuovo...

Dalla vagina più giovane al lifting del pene, ecco le novità della chirurgia estetica dei genitali

ROMA – Chi lo ha fatto, non lo dice e non lo dirà mai neanche sotto tortura. E chi vacilla e non riesce a...

Incidenti, traumi e pericoli in casa per i più piccoli: a Torino i pediatri di Sipps parlano di prevenzione

ROMA – A Torino penultimo giorno di lavori per gli oltre 150 pediatri riuniti presso lo Star Hotel Majestic in occasione del XXXIV Congresso...

A Modena l’Ausl avvisa chi raccoglie funghi: “Uno su tre è tossico o non commestibile”

MODENA – Un fungo su tre o quasi, di quelli portati dai cittadini ai laboratori dell’Ausl per farli esaminare, risulta tossico o non commestibile....

L’epidemiologo: “Serve più chiarezza su vaccini e varianti. Ma ora la vera urgenza è l’influenza”

ROMA – Quattordici milioni di italiani dovranno vaccinarsi subito contro il Covid-19, sicuramente tutte le persone fragili e gli over 65, ma con quale...

Potrebbero interessarti...