Birra, al Fesh Hop Festival premiate le birre artigianali

Prodotte con luppolo appena raccolto

Roma, 13 nov. (askanews) – Sono state premiate, in occasione del Fesh Hop Festival 2022 all’Arrogant Pub di Reggio Emilia, le birre artigianali giundicate migliori, tra quelle prodotte con luppolo appena raccolto. Secondo quanto riporta un comunicato, 6 i riconoscimenti assegnati per la prima edizione di BdA Harvest Beers, nuovo concorso satellite del già affermato Birra dell’Anno organizzato da Unionbirrai in collaborazione con Italian Hops Company.

Due le categorie premiate: da una parte le birre prodotte con l’uso di wet hop, luppolo appena raccolto dalla pianta e destinato all’utilizzo immediato, dall’altra quelle prodotte con l’uso di fresh hop, luppolo raccolto, essiccato e utilizzato entro pochi giorni. Per garantire la massima trasparenza e serietà del concorso, come per Birra dell’Anno, anche per Harvest Beers i giurati hanno degustato alla cieca, senza conoscere il nome della birra e del produttore.

Ad aggiudicarsi l’oro fra le birre prodotte con luppolo wet è stata la Tipopils Harvest del Birrificio Italiano, si legge, seguita dalla Ammutinata di Beer Belly, che ha conquistato l’argento, e dal bronzo andato a Harvest di Radical Brewery. Menzione speciale in questa categoria per Sugaman Wet di Giustospirito. Per la categoria birre prodotte con luppolo fresh, a conquistare il primo gradino del podio è stata Extra Hop di Birrificio Italiano, seguita da Peace & Hop di Birrificio Apuano e da Glitch Slap Fresh Hop di Edit Brewing.

In un panorama brassicolo variegato, dove la filiera del luppolo diventa sempre più importante, l’obiettivo di questo concorso internazionale è di valorizzare queste birre nel periodo che coincide con la raccolta del luppolo e il suo utilizzo fresco nella produzione. Si tratta di una produzione one-shot che rappresenta una sfida per il birrificio, ma il risultato che se ne ottiene è impareggiabile: una birra con un’aromaticità originale ed irripetibile che vanta un profilo unico, non replicabile altrove, resa diversa da una stagionalità legata al prodotto che cambia di anno in anno, da un prodotto in forma intonsa, non lavorato né processato, dal vivo apporto di clorofilla e di componente verde, dalla possibilità di produrla una sola volta all’anno.

In occasione del Fesh Hop Festival 2022, inoltre, Unionbirrai e Italian Hops Company hanno organizzano il workshop “Report stagione luppolo italiano 2022 e harvest beers” per approfondire il tema del luppolo coltivato in Italia, con una degustazione finale del nuovo raccolto e delle harvest beers.

leggi tutto l’articolo sul sito della fonte

ARTICOLI RECENTI

Ospedali sentinella Fiaso: i ricoveri Covid sono in rialzo

ROMA – Ricoveri Covid ancora in crescita per la terza settimana consecutiva. Il report degli ospedali sentinella aderenti alla rete Fiaso del 6 dicembre...

Professioni, costituita l’Accademia dei dottori commercialisti di Paola

È stata costituita lo scorso 1° dicembre l’Accademia dei dottori commercialisti di Paola (Cosenza), su iniziativa di alcuni professionisti iscritti al relativo Ordine. L’Accademia...

Minacce a Meloni, denunciato un 27enne di Siracusa

Sequestrate apparecchiature informatiche e l'account social Roma, 7 dic. (askanews) - La Polizia ha identificato e denunciato il presunto autore delle minacce di morte al...

Facile sognare, il workshop dedicato ai sogni dei bambini

La prossima opera del writer napoletano Jorit sarà ispirata dai disegni dei bambini della Scugnizzeria di Melito. I ragazzi, dai 10 ai 15 anni,...

Gli hub vaccinali della Sicilia, costi per tre milioni al mese

PALERMO – Gli hub vaccinali in Sicilia costano “tre milioni al mese”. Il dato viene reso noto dalla deputata di Forza Italia all’Ars, Margherita...

Potrebbero interessarti...