Capo Stato Maggiore Goretti all’International Flight Training School

La sede dell’eccellenza italiana a Decimomannu

Roma, 13 nov. (askanews) – Si è svolta oggi presso l’aeroporto militare di Decimomannu (CA) in Sardegna la visita del Capo di Stato Maggiore, Generale di Squadra Aerea Luca Goretti che ha incontrato, insieme ai vertici di Leonardo, i sindaci dei comuni limitrofi e le autorità politiche dell’isola sarda per mostrare la nuova sede dell’International Flight Training School (IFTS).

L’International Flight Training School (IFTS) è un’eccellenza italiana di valore internazionale, punto di riferimento per l’addestramento avanzato dei piloti militari delle aeronautiche di tutto il mondo che volano su caccia di prima linea come gli Eurofighter Typhoon o gli F-35.

Il nuovo campus a Decimomannu, in provincia di Cagliari in Sardegna, è in fase di finalizzazione e sarà uno dei più avanzati centri al mondo per l’addestramento avanzato di piloti militari. L’IFTS potrà contare su infrastrutture dedicate: alloggi per l’ospitalità degli allievi piloti e del personale della scuola, un nuovo centro logistico e di manutenzione, un hangar, una linea di volo per i T-346A e da una struttura destinata al Ground Based Training System (GBTS), in cui sono ospitati i sistemi di simulazione di terra di ultima generazione, si sviluppa su una superficie complessiva di 130.000 mq pari a 18 campi di calcio.

Il valore internazionale del progetto, le ricadute economiche e occupazionali sul territorio legate ad un’iniziativa di tali dimensioni, nonché l’elevato livello di tecnologia che porta in dote l’IFTS sono stati i temi al centro dell’evento a cui hanno preso parte, tra gli altri, anche il Sottocapo di SMA, Gen. Squadra Aerea Aurelio Colagrande, il Comandante delle Scuole per l’Aeronautica Militare, Generale di Squadra Aerea Silvano Frigerio, il Capo Ufficio Programma IFTS dell’AM Gen. Brigata Aerea Luigi Casale, il Presidente di Leonardo, Gen. C.A. Luciano Carta, l’Amministratore Delegato di Leonardo, Dott. Alessandro Profumo, ed il Direttore Generale Leonardo, l’Ing. Lucio Valerio Cioffi.

Insieme ai vertici dell’Aeronautica Militare e di Leonardo, ha preso parte alla visita il Vice Presedente della Regione Sardegna, Giuseppe Fasolino che nel corso del suo intervento ha sottolineato l’importanza di un progetto cosi ambizioso sia per la Sardegna che per l’Italia evidenziando al contempo quanto questa sinergia, tra Regione Autonoma della Sardegna e Forze Armate, rappresenti un opportunità di sviluppo nonché un esempio da seguire sia nel campo della ricerca che nell’innovazione tecnologica.

Quello dell’IFTS rappresenta di fatto un nuovo modello di formazione e addestramento che fa leva sull’expertise, sulla competenza e le più che consolidate tradizioni dell’Aeronautica Militare nel settore dell’addestramento al volo militare – raggiunte in 100 anni di storia – e sull’eccellenza tecnologica di Leonardo. Con l’avvio dei primi corsi, già a partire dal mese di luglio 2022, hanno già scelto l’IFTS italiana per i propri piloti le forze aeree di Qatar, Giappone, Germania e Singapore.

Durante la visita il Capo di SMA ha espresso grande soddisfazione per la sinergia tra l’Aeronautica Militare, Leonardo, la Regione Autonoma della Sardegna e tutti comuni limitrofi, Decimomannu, Decimoputzu, Villasor e San Sperate, che ha dato vita ad un progetto unico nel suo genere: “Siamo una squadra coesa che consente di mettere a fattore comune le competenze militari e l’expertise nell’addestramento al volo della Forza Armata, con la tecnologia dell’industria italiana, a vantaggio dell’intero sistema paese. La Regione Autonoma della Sardegna rappresenta inoltre, con il suo territorio, l’essenza del progetto IFTS, un progetto dal futuro sviluppo professionale, culturale ed occupazionale”.

Il Generale Goretti ha infine concluso: “Siamo riconosciuti leader nel mondo nell’addestramento al volo e l’attestazione di fiducia che le realtà aeronautiche internazionali ci riconoscono ne sono un chiaro esempio”.

Alessandro Profumo, Amministratore Delegato di Leonardo, ha poi commentato: “A Decimomannu stiamo realizzando una infrastruttura come poche ne esistono al mondo nel suo genere e che porta in dote un altissimo grado di innovazione tecnologica. Gli investimenti di Leonardo stanno già generando importanti ricadute territoriali sia in termini di avanzate competenze sia in termini occupazionali ed economici. Si tratta di un nuovo modello di formazione che porta le capacità addestrative ad un livello ancora più alto e che ci consente di rafforzare il nostro posizionamento competitivo internazionale nel settore dell’addestramento avanzato anche come Training Service Provider”.

leggi tutto l’articolo sul sito della fonte

ARTICOLI RECENTI

Nuovo corso serale al ‘Di Poppa-Rozzi’ di Teramo, tra gli iscritti una 70enne

TERAMO – Inaugurato il nuovo corso serale dell’Istituto d’istruzione “Di Poppa-Rozzi” di Teramo. Tra i suoi 24 iscritti l’istituto conta anche una signora di...

Ponte Immacolata, Confcommercio: 11 milioni gli italiani in viaggio

Giro d'affari da 4,4 miliardi Roma, 7 dic. (askanews) - Saranno 11 milioni gli Italiani tra i 18 e i 74 anni in viaggio per...

Blitz ambientalista a Milano: vernice contro la facciata della Scala

Polizia blocca 5 attivisti di "Ultima generazione". Muro già pulito Milano, 7 dic. (askanews) - Intorno alle 7.40 di questa mattina a Milano, cinque attivisti...

Tanzania, incontro dell’ambasciatore Lombardi con ministra Esteri

Stergomena Tax ha ringraziato Italia per impegno Cooperazione Roma, 7 dic. (askanews) - L'Ambasciatore Marco Lombardi ha incontrato, il 5 dicembre scorso, la ministra degli...

Francesco Di Leva porta in scena Muhammad Ali

Sabato 10 dicembre, alle ore 20.30, al Teatro Mascheranova di Pontecagnano – Faiano L’ispirazione nasce concretamente dal corpo di Muhammad Ali, un corpo allenato, messo...

Potrebbero interessarti...