Caro-voli, Schifani contro Ita e Ryanair: “Fanno cartello”

PALERMO – Il presidente della Regione Siciliana Renato Schifani dichiara guerra alle compagnie aeree Ita e Ryanair, che a suo avviso avrebbero messo in piedi un vero e proprio “cartello” sulla rotta Palermo-Roma in quanto gli unici vettori a operare su quel percorso. La Giunta, su proposta dello stesso governatore, ha approvato all’unanimità la proposta di dare un incarico a una struttura legale specializzata in ricorsi all’Antitrust.

SCHIFANI: “TARIFFE FINO A 700 EURO”

L’obiettivo è quello di valutare l’opportunità, ed eventualmente l’azione concreta, di un ricorso all’Autorità che vigila sulla concorrenza. “È un fatto inaccettabile – dice Schifani – che una struttura pubblica come Ita abbia realizzato un’operazione di ‘cartello’ con Ryanair per evitare che ci siano altri concorrenti che possano incidere sui prezzi, decidendo il rialzo delle tariffe, che arrivano fino a 700 euro. Questa è una situazione scandalosa che non può trovare accoglimento da parte delle istituzioni e che penalizza la popolazione siciliana. Noi siamo qui a tutelare i diritti dei nostri giovani e delle nostre famiglie”.

L’OSSERVATORIO SUL TRAFFICO AEREO SICILIANO

Tra le mosse del governo regionale anche la nascita di un osservatorio permanente per il monitoraggio del traffico aereo siciliano, che coinvolgerà i vertici degli aeroporti dell’Isola, le compagnie aeree e i rappresentanti dei consumatori. “Riteniamo che l’osservatorio sarà uno strumento importante per monitorare il traffico aereo da e per la Sicilia – dice l’assessore ai Trasporti Alessandro Aricò -. Quest’anno sono stati superati i livelli di traffico registrati nel periodo pre-Covid, ma, nonostante questo importante flusso, i vettori hanno deciso di ridurre il numero di voli per Fiumicino e aumentare notevolmente i prezzi, provocando così un danno francamente inaccettabile per i siciliani residenti nell’Isola e nelle altre regioni. Questo nuovo organismo di controllo entrerà in funzione già nelle prossime settimane”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it leggi tutto l’articolo sul sito della fonte

ARTICOLI RECENTI

Il governatore De Luca risponde a due contestatori: “Andate a quel paese”

NAPOLI – "Assassino, apri gli ospedali. La gente sta morendo per colpa tua". Erano due i contestatori che hanno aspettato Vincenzo De Luca, presidente...

Ferrara, ciclista travolto da un’auto e multato dai vigili: “Non aveva il giubbotto catarifrangente”

FERRARA – "Anche la Polizia locale deve procedere sulla base dei riscontri oggettivi e applicare quanto previsto dal Codice della strada". Questo il commento...

I Pinguini Tattici Nucleari live in Islanda

Per la prima volta dal vivo per il SiVola Fest Harpa di Reykjavik Milano, 30 gen. (askanews) - Cinque viaggiatori professionisti decidono di condividere le...

Eataly racconta il made in Italy alimentare: si parte col pane

Dal 6 febbraio al 5 marzo iniziative su questo alimento quotidiano Milano, 30 gen. (askanews) - In Italia il pane rappresenta un patrimonio culturale da...

Psicologi in protesta davanti alla Regione Lazio: “Graduatorie bloccate”

ROMA – ‘La salute mentale non è un bonus ma un diritto’ scrivono su un cartellone gli psicologi e psicoterapeuti risultati vincitori del concorso...

Potrebbero interessarti...