Colonnine per la ricarica delle biciclette nelle scuole veneziane

VENEZIA – Grazie al progetto Moves (Mobilità sostenibile nel territorio veneziano e nelle scuole), finanziato nell’ambito del programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro promosso dal ministero dell’Ambiente, quattro istituti scolastici tra Mestre e Chioggia sono da oggi dotati di nuove ciclostazioni per biciclette e biciclette a pedalata assistita. Gli istituti interessati sono i licei Franchetti e Bruno, l’istituto Gritti di Mestre e l’istituto Righi di Chioggia. Complessivamente le pensiline installate sono 20, con sei portabici da quattro posti per la ricarica elettrica, 30 portabici da sei posti per bici normali, sette stazioni di ricarica da quattro posti e quattro stazioni di riparazione.

“Educare i nostri ragazzi a vivere in maniera più green e rispettando l’ambiente è un investimento per il futuro e una necessità che ci richiede il presente”, afferma il sindaco metropolitano di Venezia Luigi Brugnaro. “Questo ultimo anno di pandemia ha fatto riscoprire l’utilizzo della bicicletta come mezzo di spostamento soprattutto nei percorsi brevi e cittadini, favorire questo tipo di mobilità anche all’interno degli istituti scolastici metropolitani è senza dubbio un segnale importante che va proprio incontro alle nuove esigenze e abitudini che sono diventate parte integrante del nostro vivere quotidiano”. Il progetto Moves prevede inoltre la distribuzione di incentivi per l’acquisto, da parte di studenti, insegnanti e personale Ata degli istituti scolastici aderenti, di biciclette a pedalata cosiddetta muscolare o biciclette a pedalata assistita. Nello specifico il contributo arriva a 100 euro per le biciclette a pedalata muscolare, 350 euro per le biciclette a pedalata assistita e 500 euro per l’acquisto di una bicicletta a fronte della rottamazione di un ciclomotore.

Infine, in tutti gli istituti scolastici é previsto l’inserimento della figura del mobility manager scolastico (Mms), un soggetto interno alla struttura il cui compito principale sarà la sensibilizzazione della popolazione scolastica a modalità di spostamento ecocompatibili, la redazione del Piano degli spostamenti casa-scuola (Pscs), documento che monitora le modalità di spostamento degli studenti e del personale dell’istituto proponendo azioni di mobility management finalizzate alla riduzione dell’inquinamento e della congestione da traffico ed all’incentivazione a spostamenti sostenibili.

LEGGI ANCHE: Dosi in ritardo, campagna vaccinale veneta verso lo stop

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Colonnine per la ricarica delle biciclette nelle scuole veneziane proviene da Ragionieri e previdenza.

leggi tutto l’articolo sul sito della fonte

ARTICOLI RECENTI

Dramma a Brescia: donna uccide il marito a coltellate davanti al figlio di 15 anni

BOLOGNA – Al magistrato, dopo aver confessato il delitto, avrebbe raccontato che i litigi in casa erano continui. Per questo sabato sera, al culmine...

Meloni gira boa,rave benzinai Messina Denaro parole chiave 100 giorni

Battesimo tra guerra, economia, migranti, Pnrr, antimafia politica estera Roma, 29 gen. (askanews) - Domani il governo di Giorgia Meloni compie i primi 100 giorni.La...

A Palazzo Farnese la collezione haute couture di Sylvio Giardina

Presentazione tra arte e moda con un progetto site-specific Roma, 28 gen. (askanews) - Palazzo Farnese, sede dell'Ambasciata di Francia in Italia, ha aperto le...

FOTO | VIDEO | Rugby, a Bologna arriva il ‘codice etico’ (che vale anche per i genitori)

BOLOGNA – In una delle sue più note definizioni il rugby è descritto come un “sport bestiale giocato da gentiluomini”. Del resto, nonostante la...

Muore neonato di 5 mesi: era stato dimesso dall’ospedale. La denuncia dei genitori

ROMA – Era stato visitato poche ore prima in ospedale per problemi respiratori, ma poi rimandato a casa. Ma nel giro di 24 ore,...

Potrebbero interessarti...