Commercio, Nims (Gruppo Lavazza) aderisce a Univendita

Sinatra: famiglia si allarga con marchio che racchiude successo made in Italy
Roma, 24 ott. (askanews) – Una nuova, importante adesione arricchisce il già ampio panorama delle imprese operanti nel settore della vendita diretta a domicilio associate a Univendita, l’organizzazione più rappresentativa del comparto con 16 iscritti e un fatturato complessivo da 1,5 miliardi di euro: fa il suo ingresso, infatti, Nims, azienda padovana del Gruppo Lavazza specializzata nella distribuzione e vendita del caffè in capsula e delle macchine del caffè in Italia. Nata nel 1979, Nims vanta oggi 140 dipendenti e ha raggiunto nel 2021 un fatturato di 110 milioni di euro (+7% sul 2020), distribuendo 343 milioni di tazze, +3.5% rispetto al 2020, a oltre 43mila nuovi clienti, quasi 11mila in più rispetto al 2020. Tutto ciò anche grazie al supporto di oltre 3.000 Personal Shopper che alimentano il rapporto diretto di fiducia tra marchio e cliente. La partnership di Nims con Lavazza risale al 1994 e l’ingresso nel Gruppo è datato 2017: in 25 anni l’impresa padovana ha distribuito otto miliardi di tazzine di caffè a un milione di clienti. “Diamo il benvenuto a un’azienda che incarna perfettamente la risposta che la vendita diretta a domicilio è in grado di dare al mercato in una fase molto complessa sul piano economico e occupazionale – spiega il presidente di Univendita, Ciro Sinatra – Il nostro è un settore che attraverso la qualità e l’attenzione al consumatore sta offrendo sempre maggiori occasioni di lavoro e di carriera improntate alla flessibilità, al valore della formazione, alla creatività nella relazione diretta con il cliente, alla soddisfazione che affonda le sue radici nel merito. La nostra famiglia si allarga oggi grazie a un marchio che racchiude il genio e la forza da cui scaturisce il successo del made in Italy”. “È un grande soddisfazione per noi entrare a fare parte di Univendita: si tratta di un vero e proprio motivo d’orgoglio nonché opportunità di condivisione con altre realtà italiane della vendita diretta – afferma Flavio Ferretti, amministratore delegato di Nims – Siamo inoltre convinti che la professione del personal shopper del caffè possa nel suo piccolo contribuire a elevare ancor di più la figura dell’incaricato alla vendita e rimarcare quei valori imprescindibili come fiducia e attenzione al consumatore propri di tutte le imprese associate”. leggi tutto l’articolo sul sito della fonte

ARTICOLI RECENTI

“In tanti con pale e vanghe per liberare l’accesso alle case”: il racconto della volontaria da Casamicciola

NAPOLI – “Siamo tantissimi: vedere tante squadre all’opera per prestare soccorso, da ischitana mi ha commossa”. Ci sono emozione e tenacia nella voce di...

“Così la sinistra sta con gli hater di Meloni”, l’ira di Fdi

BOLOGNA – Dopo il corteo organizzato dal Cua a Bologna lo scorso 10 novembre, finito al centro delle cronache e della bufera per l’apparizione...

Milano accelera sulla transizione ecologica con le nuove infrastrutture di A2A

MILANO – Nuovo passo avanti per la transizione ecologica a Milano grazie al potenziamento della rete elettrica della città. È stata inaugurata oggi, infatti,...

Ischia,Conte: nessun mio condono,contro di me fango e sciacalli

"Non è politica ma sciacallaggio mentre ancora i soccoritori cercano salvare persone" Roma, 28 nov. (askanews) - "In queste ore di fronte alla tragedia di...

Vino, Cecconi: Fivi convince perché rappresenta viticoltura autentica

Chiude oggi "Mercato" a Piacenza: sabato e domenica 18mila visitatori Milano, 28 nov. (askanews) - A guardare i circa 18mila visitatori che si muovevano con...

Potrebbero interessarti...