“Così la sinistra sta con gli hater di Meloni”, l’ira di Fdi

BOLOGNA – Dopo il corteo organizzato dal Cua a Bologna lo scorso 10 novembre, finito al centro delle cronache e della bufera per l’apparizione di un manichino di Giorgia Meloni appeso a testa in giù, arriva la solidarietà del Consiglio comunale nei confronti della presidente del Consiglio. Ma con annessa, nuova polemica: Fdi segnala infatti la scelta “vergognosa” di Coalizione civica, forza di sinistra della maggioranza del sindaco Matteo Lepore, che in base a quanto riferiscono i meloniani si è smarcata dal voto.

IN AULA TRE DIVERSI ORDINI DEL GIORNO: DELLA LEGA, DI FDI E DEL PD

Per cominciare, sono ben tre gli ordini del giorno discussi oggi nell’aula di Palazzo D’Accursio: uno presentato dalla Lega, uno presentato da Fdi e uno presentato dal Pd. Tutti e tre i documenti sono stati approvati all’unanimità, cioè senza voti contrari, ma Fdi si sofferma sul comportamento di Coalizione civica. “Non abbiamo potuto fare a meno di notare che i tre consiglieri di Coalizione civica, lista di sinistra che sostiene il sindaco Lepore e che esprime la vicesindaco Emily Clancy- afferma il gruppo consiliare di Fdi- non hanno partecipato al voto. In particolare, presenti in seduta, si sono rifiutati di esprimere solidarietà al presidente del Consiglio per i fatti di Bologna”.

“UN GESTO INACCETTABILE, LA GIUNTA DEVE RENDERNE CONTO ALLA CITTÀ”

Aggiungono i meloniani: “Riteniamo inaccettabile questo comportamento da parte di chi non solo si rifiuta di essere solidale con il presidente del Consiglio, vittima di una vera e propria campagna di odio, ma ancora di più, con questo atteggiamento, sembra solidarizzare con chi questa campagna di odio la organizza e la mette in atto“. Quanto accaduto oggi in Consiglio “è gravissimo, la maggioranza e la Giunta ne diano conto alla città”, si conclude la nota di Fdi.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it leggi tutto l’articolo sul sito della fonte

ARTICOLI RECENTI

Il governatore De Luca risponde a due contestatori: “Andate a quel paese”

NAPOLI – "Assassino, apri gli ospedali. La gente sta morendo per colpa tua". Erano due i contestatori che hanno aspettato Vincenzo De Luca, presidente...

Ferrara, ciclista travolto da un’auto e multato dai vigili: “Non aveva il giubbotto catarifrangente”

FERRARA – "Anche la Polizia locale deve procedere sulla base dei riscontri oggettivi e applicare quanto previsto dal Codice della strada". Questo il commento...

I Pinguini Tattici Nucleari live in Islanda

Per la prima volta dal vivo per il SiVola Fest Harpa di Reykjavik Milano, 30 gen. (askanews) - Cinque viaggiatori professionisti decidono di condividere le...

Eataly racconta il made in Italy alimentare: si parte col pane

Dal 6 febbraio al 5 marzo iniziative su questo alimento quotidiano Milano, 30 gen. (askanews) - In Italia il pane rappresenta un patrimonio culturale da...

Psicologi in protesta davanti alla Regione Lazio: “Graduatorie bloccate”

ROMA – ‘La salute mentale non è un bonus ma un diritto’ scrivono su un cartellone gli psicologi e psicoterapeuti risultati vincitori del concorso...

Potrebbero interessarti...