Covid, Speranza: “Astrazeneca a over 60, ma piano vaccini non cambia”

Array

ROMA – “A breve faremo una circolare molto chiara sulla somministrazione del vaccino Astrazeneca per gli over 60”. E’ quanto riferito, secondo quanto apprende l’agenzia Dire, dal ministro della Salute Roberto Seranza durante l’incontro in collegamento con le Regioni, L’Anci e L’Upi a cui hanno preso parte anche il direttore del Consiglio superiore di Sanità, Franco Locatelli, la ministra per gli Affari regionali, Mariastella Gelmini e il commissario Francesco Figliuolo.

Speranza ha quindi dato rassicurazioni sul fatto che “il piano vaccinale non subirà cambiamenti” e l’anagrafe resterà “una priorità assoluta”. Infine, il ministro ha confermato che per i richiami “si potrà procedere con Astrazeneca anche sotto i 60 anni”.

LEGGI ANCHE: Astrazeneca, verso lo stop per under 60. Ema: “Benefici superiori a rischi”

LOCATELLI: “ASTRAZENECA MEGLIO PER OVER 60, NO INDICAZIONI STOP SECONDA DOSE”

“Raccomandare l’uso preferenziale” di Astrazeneca per gli over 60, anche considerando i dati sulla letalità del Covid secondo i quali le vittime sono soprattutto anziani. Così il direttore del Consiglio superiore di Sanità, Franco Locatelli, in conferenza stampa dopo il vertice in video collegamento con la ministra per gli Affari regionali, Mariastella Gelmini, il commissario Francesco Figliuolo e i rappresentanti delle Regioni, dell’Anci e dell’Upi.

Un collegamento “tra vaccino e trombosi è possibile” seppure non ancora “dimostrato”, ha sottolineato Locatelli. Che ha confermato a questo proposito che “gli studi sono in corso e le ipotesi sul tavolo in questo momento non sono definite nè dimostrate”.

Il direttore del Consiglio superiore di Sanità ha ricordato come al momento “non ci sono indicazioni per sospendere la seconda dose di Astrazeneca”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Covid, Speranza: “Astrazeneca a over 60, ma piano vaccini non cambia” proviene da Ragionieri e previdenza.

leggi tutto l’articolo sul sito della fonte

ARTICOLI RECENTI

Figliuolo alle Regioni: da lunedì anche i 40enni potranno prenotare il vaccino

ROMA – “Nell'ambito del monitoraggio del piano vaccinale, che sta registrando un buon andamento su scala nazionale delle somministrazioni in favore delle categorie prioritarie...

Covid, il Senato approva l’emendamento che limita la responsabilità penale dei sanitari

ROMA – “Il Senato ha appena approvato un emendamento particolarmente atteso dal mondo medico e sanitario e che ha visto impegnati insieme il ministero...

Dallocchio si sfila dalla rosa dei candidati sindaco a Milano: “Insegno, non cambio idea”

Di Nicolò Rubeis MILANO – “Dico con sincerità che la mia attività universitaria fa sì che sia talmente preso e coinvolto che non penso proprio...

Isole sarde Covid-free: venerdì si parte da La Maddalena

CAGLIARI – Sono oltre 7.000 le persone residenti o stabilmente domiciliate nell'isola di La Maddalena che nelle giornate del 14, 15 e 16 maggio...

Ema conferma: “Sì alla seconda dose Pfizer dopo 40 giorni”

di Alessio Pisanò BRUXELLES – La proposta italiana di somministrare la seconda dose del vaccino Pfizer-BioNTech dopo 40 giorni dalla prima incontra il benestare dell'Agenzia...

Potrebbero interessarti...