Difficile che la Serie A riparta il 3 maggio, dice Spadafora

“Le previsioni che facevano pensare di poter riprendere a fine aprile o ai primi di maggio le competizioni sportive credo siano state troppo ottimistiche vista l’evoluzione dell’emergenza sanitaria. Sono molto dubbioso rispetto all’ipotesi del 3 maggio fatta dal mondo del calcio”. E comunque, se le partite dovessero riprendere, sarebbe a porte chiuse, “perché non è pensabile diversamente”. Lo ha detto il ministro per le Politiche giovanili e lo sport Vincenzo Spadafora in collegamento con “Chi l’ha visto” su Rai3. Per il ministro la data del 3 maggio per ripartire è troppo ravvicinata, considerato che gli esperti sanitari, gli scienziati non hanno certezze sull’evoluzione dell’epidemia.

Continua a leggere sul sito di riferimento

L’articolo Difficile che la Serie A riparta il 3 maggio, dice Spadafora proviene da Notiziedi.

leggi tutto l’articolo sul sito della fonte

ARTICOLI RECENTI

Gamma speciale Mazda per celebrare 100° anniversario

Mazda per celebrare il 100° anniversario dell'Azienda ha lanciato una edizione speciale, disponibile in tutta la sua gamma, che celebra l'unicità della sua prima...

Ghirelli “Assemblea Lega Pro emotiva, Serie C rischia grosso”

FIRENZE (ITALPRESS) – Un clima di autentica commozione haaccompagnato la prima assemblea dei club di Lega Pro durantel'emergenza Covid-19, svoltasi in video conferenza. Durantel'Assemblea,...

“Riaperture da metà maggio”. Borrelli torna nel mirino dei partiti

E' presto per fare previsioni sull'inizio della fase 2 dell'emergenza Coronavirus, quella che dovrebbe vedere la riapertura di alcune attività. Il presidente del Consiglio,...

Tg Sport ore 18.30 – 3/4/2020

In questa edizione del telegiornale sportivo delle ore 18.30: – Il Napoli vuole finire la stagione – Juve, ufficiale: Matuidi ha rinnovato – Dalla Francia: “La Juve...

Cura Italia, Confprofessioni a Conte “Procedure complesse e ritardi”

ROMA (ITALPRESS) – “Alleggerire le procedure di accesso agli ammortizzatori sociali. Le nuove disposizioni introdotte dal decreto legge n. 18/2020 richiedono passaggi burocratici che...

Potrebbero interessarti...