Emergenza Coronavirus, i commercialisti di Napoli Nord donano 5mila euro all’Ospedale Cotugno

Avviata anche una raccolta fondi da parte dei professionisti a favore del centro di eccellenza per le malattie infettive di Napoli
 AVERSA – L’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli Nord, presieduto da Antonio Tuccillo, ha deliberato di donare cinquemila euro a favore dell’Ospedale Cotugno di Napoli, centro di eccellenza per le malattie infettive della Campania.
“Oltre al contributo, di concerto con i consiglieri e i revisori dei conti, abbiamo deciso di lanciare anche una raccolta fondi – ha sottolineato Tuccillo -, convinti che l’aiuto concreto di ognuno di noi costituisca il tassello fondamentale per vincere la pandemia in atto”.
“Ho scritto a tutti i nostri iscritti chiedendo uno sforzo personale, estendendo l’invito a clienti, amici e familiari, affinché il contributo del nostro Ordine possa essere significativo nella lotta contro questo male e per consentire ulteriormente al personale medico e paramedico  di ‘battersi’, in questa tragica emergenza sanitaria, per il Bene della Comunità”.
“La nostra iniziativa – ha concluso il numero uno dell’Odcec Napoli Nord – è solo una goccia nell’oceano della solidarietà, ma è il segno del nostro impegno, della nostra partecipazione e del nostro apprezzamento verso tutti coloro che sono impegnati  in questa straordinaria emergenza”.
IBAN Odcec Napoli nord: IT 78 O 02008 74793 000103190694 UNICREDIT S.p.A. Causale: Contributo Ospedale Cotugno – Emergenza Coronavirus

I commercialisti a sostegno dell'ospedale dei Colli

L’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli Nord, presieduto da Antonio Tuccillo, ha deliberato di donare cinquemila euro a favore dell’Ospedale Cotugno di Napoli, centro di eccellenza per le malattie infettive della Campania.“Oltre al contributo, di concerto con i consiglieri e i revisori dei conti, abbiamo deciso di lanciare anche una raccolta fondi – ha sottolineato Tuccillo -, convinti che l’aiuto concreto di ognuno di noi costituisca il tassello fondamentale per vincere la pandemia in atto”.“Ho scritto a tutti i nostri iscritti chiedendo uno sforzo personale, estendendo l’invito a clienti, amici e familiari, affinché il contributo del nostro Ordine possa essere significativo nella lotta contro questo male e per consentire ulteriormente al personale medico e paramedico di ‘battersi’, in questa tragica emergenza sanitaria, per il Bene della Comunità”. “La nostra iniziativa – ha concluso il numero uno dell’Odcec Napoli Nord – è solo una goccia nell’oceano della solidarietà, ma è il segno del nostro impegno, della nostra partecipazione e del nostro apprezzamento verso tutti coloro che sono impegnati in questa straordinaria emergenza".IBAN Odcec Napoli nord: IT 78 O 02008 74793 000103190694 UNICREDIT S.p.A. Causale: Contributo Ospedale Cotugno – Emergenza Coronavirus

Posted by SIcomunicazione on Thursday, 19 March 2020

 

ARTICOLI RECENTI

Occupazione dell’ex cinema Palazzo, chiesti 6 mesi per Sabina Guzzanti. «In realtà erano 100-150 persone»

L'accusa chiede la condanna dell'attrice, di un ex deputato Pd e di altre 10 persone per l'invasione dello stabile di San Lorenzo nel...

La Gran Bretagna chiude per proteggere la campagna vaccinale

AGI – Chiusura di tutti i corridoi di viaggio, ovvero le tratte aeree che è possibile percorrere senza l'obbligo di test o quarantena, e...

La febbre dello scooter elettrico: a Milano oltre la metà del mercato nazionale

"Più 1.300 per cento di immatricolazioni». Il giro d'affari degli scooter si è sestuplicato in Italia tra il 2019 e il 2020. Anche per...

«E’ l’ora della bellezza». Da Pompei al Mann riapre la Campania dell’arte

Così il direttore del Mann, Giulierini. Dal 18 gennaio è possibile tornare all'Archeologico di Napoli, a Capodimonte, alla Reggia Caserta, Ercolano...

Covid, indennità straordinaria per iscritti immunodepressi

L'Enpam sosterrà economicamente i medici titolari di convenzione con il Ssn e affetti da immunodepressione che, a causa dell'emergenza Covid-19, hanno dovuto sospendere la...

Potrebbero interessarti...