Francesco Di Leva porta in scena Muhammad Ali

Sabato 10 dicembre, alle ore 20.30, al Teatro Mascheranova di Pontecagnano – Faiano

L’ispirazione nasce concretamente dal corpo di Muhammad Ali, un corpo allenato, messo in gioco, sfidato, osannato, osservato, acclamato; un corpo astuto che sa come attutire un colpo, un corpo pronto, forte, nero, in ebollizione. Un corpo che fa delle differenze una forza, un vanto, una battaglia.

Un attore e un regista, traendo ispirazione dal corpo dell’indimenticabile pugile, metafora della forza che supera ogni limite, si confrontano, sotto gli occhi del pubblico, con il senso dell’impossibile e della sfida.

E’ questa la sinossi dello spettacolo Muhammad Ali, in programmazione, fuori abbonamento, sabato 10 dicembre, alle ore 20.30, al Teatro Mascheranova di Pontecagnano – Faiano (Sa).

Scritto da Pino Carbone (che firma anche la regia) e Francesco Di Leva (che indosserà i panni del più grande pugile della storia), lo spettacolo che vedrà i due come unici protagonisti in scena è prodotto da NEST Napoli Est Teatro.

“Impossibile è solo una parola pronunciata da piccoli uomini che trovano più facile vivere nel mondo che gli è stato dato, piuttosto che cercare di cambiarlo. Impossibile non è un dato di fatto, è un’opinione. Impossibile non è una regola, è una sfida. Impossibile non è uguale per tutti. Impossibile non è per sempre”, e partendo da questa frase celebre di Ali che “Abbiamo pensato che incontrare Muhammad Ali, sarebbe stata la nostra prima sfida, il nostro primo desiderio.

Far avvenire questo incontro in uno spazio, in scena, con il pubblico che ci guarda, con le luci che ci illuminano. Un incontro – ha raccontato Pino Carbone – da costruire, da immaginare come momento meraviglioso, perché impossibile. In scena proviamo a rincorrerlo, a rincorrere il suo personaggio, la sua importanza, le sue parole irriverenti, veloci, in rima, pesanti, leggere, fondamentali.

Rincorrere la sua vita, il suo carisma, la sua sicurezza. Rincorrere la sua velocità con la nostra velocità, la sua forza con la nostra forza, la sua infantilità con il nostro essere bambini, la sua icona con la nostra volontà. Rincorrerlo per affrontarlo, affrontare ogni suo aspetto: quello sportivo, politico, privato”.

La drammaturgia è di Linda Dalisi, le scene sono di Mimmo Paladino, i costumi di Ursula Patzak, le musiche di Marco Messina e Sacha Ricci, le luci di Cesare Accetta.
I biglietti per assistere allo spettacolo si possono acquistare presso il botteghino del Teatro Mascheranova di Pontecagnano, oppure online su postoriservato.it. Il costo è di euro 15. Per info e prenotazioni 340 835 4657, 331 228 8792

L’articolo Francesco Di Leva porta in scena Muhammad Ali proviene da Notiziedì.

leggi tutto l’articolo sul sito della fonte

ARTICOLI RECENTI

Il governatore De Luca risponde a due contestatori: “Andate a quel paese”

NAPOLI – "Assassino, apri gli ospedali. La gente sta morendo per colpa tua". Erano due i contestatori che hanno aspettato Vincenzo De Luca, presidente...

Ferrara, ciclista travolto da un’auto e multato dai vigili: “Non aveva il giubbotto catarifrangente”

FERRARA – "Anche la Polizia locale deve procedere sulla base dei riscontri oggettivi e applicare quanto previsto dal Codice della strada". Questo il commento...

I Pinguini Tattici Nucleari live in Islanda

Per la prima volta dal vivo per il SiVola Fest Harpa di Reykjavik Milano, 30 gen. (askanews) - Cinque viaggiatori professionisti decidono di condividere le...

Eataly racconta il made in Italy alimentare: si parte col pane

Dal 6 febbraio al 5 marzo iniziative su questo alimento quotidiano Milano, 30 gen. (askanews) - In Italia il pane rappresenta un patrimonio culturale da...

Psicologi in protesta davanti alla Regione Lazio: “Graduatorie bloccate”

ROMA – ‘La salute mentale non è un bonus ma un diritto’ scrivono su un cartellone gli psicologi e psicoterapeuti risultati vincitori del concorso...

Potrebbero interessarti...