Francia punta a incontro Kurti-Vucic e rilancia proposta su Kosovo

Per mettere fine a conflitto e consentire avvio processo adesione Ue

Roma, 10 nov. (askanews) – Si potrebbe svolgere a Parigi un incontro tra il primo ministro del Kosovo Albin Kurti e il presidente serbo Aleksandar Vucic. L’annuncio è stato dato da Kurti che ha dichiarato di essere stato invitato al Forum per la pace che si svolge domani nella capitale francese e dove potrebbe svolgersi il meeting tra i due leader di Serbia e Kosovo insieme al presidente francese Emmanuel Macron, scrive l’agenzia Beta.

“Sono pronto e sempre interessato al dialogo per un accordo per normalizzare completamente le relazioni tra Kosovo e Serbia con al centro il riconoscimento reciproco”, ha detto Kurti in un post su Facebook aggiungendo che ci sono due possibili accordi su cui lavorare: la proposta di accordo quadro generale presentata da Pristina in agosto e la proposta franco-tedesca.

In particolare dell’ultima ipotesi di accordo, quella mediata da Parigi e Berlino, sono emersi i dettagli. Secondo l’anticipazione dell’ultima bozza in nove punti pubblicata da Euractiv, Germania e Francia vogliono riportare sui binari la crisi diplomatica con un testo in cui non si cita mai ufficialmente la parola “indipendenza”.

La nuova bozza parte dalla constatazione che Kosovo e Serbia dovranno sviluppare “relazioni normali e di buon vicinato basate sulla parità di diritti” e guidate dalle “reciproche aspirazioni all’adesione all’Ue”. Da qui discendono altri punti fondamentali: l’impegno a “risolvere qualsiasi controversia tra loro esclusivamente con mezzi pacifici” e ad “astenersi dalla minaccia o dall’uso della forza”.

Inoltre, si sottolinea l’ “inviolabilità, ora e in futuro, della frontiera/confine esistente” e del “pieno rispetto della reciproca integrità territoriale”, imponendo di fatto a Belgrado di riconoscere gli attuali confini e quindi l’esistenza del Kosovo come stato indipendente. Nello stesso tempo, l’intesa prevede la creazione nel territorio kosovaro di una comunità di municipalità a maggioranza serba a cui dovrebbe essere garantita una maggiore autonomia.

leggi tutto l’articolo sul sito della fonte

ARTICOLI RECENTI

Salute, piazza dei Martiri diventa ‘ambulatorio per un giorno’

“Operazione prevenzione” presso la sede dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli Turi (Odcec Napoli): “Un modo per tutelare il benessere...

Friuli Venezia Giulia: 50 beni confiscati alle mafie, 40 destinati

Correttamente utilizzati dagli enti assegnatari Roma, 6 dic. (askanews) - Una cinquantina di beni in gestione, 40 già destinati: 32 ai Comuni e 8 a...

Edgar Reitz a Roma, concerto per i suoi 90 anni a Goethe Institut

Il 15 dicembre, musiche de "L'altra Heimat" di Michael Riessler Roma, 6 dic. (askanews) - Il Goethe-Institut festeggia il 90esimo compleanno di Edgar Reitz con...

Il ragù spiegato agli yankee, la ‘mission (im)possible’ dello chef bolognese

BOLOGNA- La cucina bolognese spiegata agli americani. Una “mission” quasi “impossible”, visto che l’immaginario d’Oltreoceano sulla tradizione gastronomica locale è infarcito di stereotipi e...

VIDEO | Qatar 2022, Marocco ai quarti: a Genova esplode la festa

GENOVA – Marocco batte Spagna ai calci di rigore e vola ai quarti di finale dei mondiali di calcio del Qatar. A Genova...

Potrebbero interessarti...