Il nuovo allarme dei medici penitenziari su coronavirus, tubercolosi e Hiv

I medici penitenziari, dopo le rivolte di inizio marzo, tornano a lanciare l’allarme sulla situazione nelle carceri legata al rischio coronavirus e non solo. Le misure prese, come i casi sintomatici dei nuovi ingressi messi in isolamento, i colloqui in modalità telefonica o video e la limitazione di permessi e libertà vigilata, “si sono scontrate con una realtà non semplice”, sottolinea il Presidente della Società Italiana di Medicina e Sanità Penitenziaria – SIMSPe, Luciano Lucanìa.

“Gli istituti penitenziari italiani soffrono di problemi cronici che periodicamente vengono affrontati ma non del tutto risolti. Ad oggi rispetto all’effettiva capienza delle carceri,

Continua a leggere sul sito di riferimento

L’articolo Il nuovo allarme dei medici penitenziari su coronavirus, tubercolosi e Hiv proviene da Notiziedi.

leggi tutto l’articolo sul sito della fonte

ARTICOLI RECENTI

#DaiUnSegno, artisti uniti per sostenere la Protezione Civile

Oltre cento tra artisti e architetti avviano una campagna di raccolta fondi per la lotta al coronavirus. Ognuno di loro è invitato a donare...

Covid19, a Napoli consegnate ai medici 40mila mascherine non a norma. Errore della Protezione Civile

Le scuse di Arcuri: "Tutti i dispositivi saranno sottoposti a verifica di idoneità» Continua a leggere sul sito di riferimento L'articolo Covid19, a...

Coronavirus, nei «Covid Hospital» in arrivo altri 34 posti letto. In campo Intesa Sanpaolo

All'Azienda dei Colli il gruppo bancario ha destinato 7 milioni di euro per nuove dotazioni. Da ieri una quinta unità di degenza anche a...

Coronavirus: all’Eurogruppo accordo più vicino sull’utilizzo delle risorse del Mes, resta il no di Berlino agli eurobond

L'Eurogruppo di martedì potrebbe arrivare a un accordo politico su un pacchetto di tre misure per reagire alla crisi economica provocata dal Coronavirus,...

La politica viola la quarantena dalle polemiche

La tragedia del coronavirus non basta a mettere pace nella politica italiana. Dopo oltre una ventina di giorni di chiusure in tutta Italia e...

Potrebbero interessarti...