Il sit-in degli studenti del Lazio: “Congedo mestruale in ogni istituto”

ROMA – Sit in davanti alle scuole per chiedere il congedo mestruale in ogni istituto. L’iniziativa è stata portata avanti oggi dagli studenti della Rete Studenti Medi del Lazio, che rientrati nelle loro aule dopo la pausa natalizia, hanno chiesto l’introduzione del congedo “per tutte quelle persone che soffrono di patologie legate al ciclo, come la dismenorrea“.

L’INNOVAZIONE PARTITA DA RAVENNA

La proposta si lega all’iniziativa di una scuola di Ravenna, che ha approvato la giustifica dei giorni di assenza causa dolori mestruali. Un’innovazione “che guarda ad una scuola più inclusiva e che si unisce alla battaglia sull’approvazione della carriera alias negli istituti”, dicono i giovani della Rete Studenti Medi del Lazio.

La scuola deve essere presidio di inclusività– aggiungono i giovani- e il congedo mestruale non è solo una concessione giusta per persone con mestruazioni che soffrono ogni mese, ma è anche una battaglia contro il tabu del ciclo. Chiediamo che sia approvato in ogni scuola della Regione”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it leggi tutto l’articolo sul sito della fonte

ARTICOLI RECENTI

Rischio dimissioni per 150 piccoli pazienti del centro Aias di Afragola

ROMA – Rischio dimissioni per bambini disabili all’Aias di Afragola, stando ad una circolare affissa dal centro di riabilitazione, circa 150 piccoli pazienti potrebbero...

Nissan Futures: dal 4 febbraio all’1 marzo il futuro della mobilità

Presentato Max-Out, concept cabrio 100% elettrico Milano, 2 feb. (askanews) - Dal 4 febbraio al 1° marzo, presso la Nissan Global Headquarters Gallery, si terrà...

Va in scena “Closer”, dal 9 febbraio al Teatro Argot Studio di Roma

Commedia drammatica su relazioni sociali, tratta da pluripremiato testo di Marber Roma, 2 feb. (askanews) - Quando i legami raccontano intrighi e falsità per nascondere...

Don Davide Banzato: Un Mondo non umano. Un perdono che sembra ingiusto

Riflessione del sacerdote di Nuovi Orizzonti: Dalla morte di Thomas ad Alatri alle atroci violenze di Emelda in Africa Roma, 2 feb. (askanews) - Lunedì...

Cospito, Meloni: 41 bis non dipende da me ma lo Stato non tratta

"Cospito già graziato nel 1991, poi è andato a sparare..." Milano, 2 feb. (askanews) - La decisione sulla revoca del 41 bis non spetta al...

Potrebbero interessarti...