In Abruzzo tornano le mascherine obbligatorie all’aperto a Chieti e Teramo, attesa per Pescara

PESCARA – Salgono i contagi in tutta Italia e come in altre regioni anche in Abruzzo tornano le mascherine obbligatorie all’aperto in vista del Natale. Succede a Chieti e a Teramo, mentre per Pescara si attende a breve la decisione del sindaco Masci. Per quanto riguarda il capoluogo teatino l’ordinanza firmata dal primo cittadino, Diego Ferrara, prevede il ritorno delle mascherine all’aperto a partire da lunedì 6 dicembre e fino alla mezzanotte del 31, ma con la possibilità di proroga in caso di prolungamento dello stato di emergenza da parte del Governo.

“Una scelta dettata dalla necessità di tutelare la popolazione in un momento di ripresa del virus e di garantire alle attività cittadine di poter svolgere il proprio lavoro in sicurezza – dichiarano in una nota congiunta Ferrara e l’assessore comunale al Commercio Manuel Pantalone -. L’ordinanza nasce da questo, confortata dal parere del Comitato di ordine e sicurezza pubblica con cui abbiamo condiviso la scelta, adottata anche in tantissime altre città italiane, specie in vista delle nuove disposizioni governative che entreranno in vigore da lunedì 6 dicembre. Non si tratta di una prescrizione, ma di una tutela, rivolta ai luoghi dove c’è la vita, non per limitarla, ma perché vi fluisca in sicurezza. A tale proposito invitiamo gli esercenti, soprattutto i ristoratori, a controllare il possesso del greenpass dei frequentatori, al fine di agevolare questa azione”, aggiungono.

Non dovranno indossare il dispositivo: i bambini di età inferiore ai sei anni; le persone con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina, nonché le persone che devono comunicare con un disabile in modo da non poter far uso del dispositivo; i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva o motoria all’aperto. “La nostra intenzione – concludono Ferrara e Pantalone -è quella di tutelare il Natale di tutti, non a caso abbiamo messo in cantiere iniziative volte a celebrarlo, con l’ordinanza rendiamo più stringenti le tutele, allo scopo di prevenire ogni ulteriore evoluzione negativa del quadro pandemico nel territorio comunale e di restare vittime di una ulteriore nuova ondata del virus”.

MASCHERINA OBBLIGATORIA IN CENTRO STORICO A TERAMO

Obbligo di mascherina all’aperto anche nel centro storico di Teramo. Lo ha deciso con apposita ordinanza il sindaco Gianguido D’Alberto. Anche in questo caso l’obbligatorietà entrerà in vigore lunedì 6 dicembre e resterà tale fino alla mezzanotte del 31 dicembre. Nei giorni feriali la mascherina all’aperto andrà indossata dalle 16 alle 24; nei festivi e pre-festivi dalle 8 alle 2 del giorno successivo. L’area interessata dall’ordinanza è delimitata all’interno delle seguenti vie e piazze: piazza Garibaldi, viale Mazzini, Circonvallazione Spalato, Piazza caduti della Libertà, via Porta Reale e Circonvallazione Ragusa. I competenti organi di vigilanza effettueranno i relativi controlli. L’inosservanza dell’obbligo dell’uso delle mascherine comporterà l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da 400 a 3.000 euro. A determinare la decisione l’aumento dei casi di Covid-19 registrati e che segue la riunione del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica del primo dicembre nel corso della quale il Prefetto aveva invitato i sindaci a porre particolare attenzione al tema dell’obbligo della mascherina nelle zone di maggiore affollamento.

“Stiamo registrando, in queste ultime settimane, purtroppo anche sull’intero territorio provinciale, un aumento dei contagi che, soltanto grazie ad una campagna vaccinale senza alcuna sosta, non si ripercuote in maniera sostenuta sul numero dei ricoveri ospedalieri – scrive D’Alberto sulla sua pagine Facebook -. Diventa fondamentale così, proprio per continuare a preservare gli spazi di libertà che abbiamo riconquistato, continuare a rispettare tutte le misure di distanziamento e di prevenzione che adottiamo responsabilmente da tempo. L’arrivo delle imminenti festività natalizie, la frequentazione da parte di molte più persone del nostro centro storico, mi ha portato a firmare l’ordinanza che prescrive l’uso della mascherina all’aperto a partire dal prossimo lunedì 6 dicembre sino a venerdì 31 dicembre. Con il senso di responsabilità di ciascuno e continuando ad aderire, nonché completare, il ciclo vaccinale, riusciremo a superare insieme ed uniti l’emergenza pandemica”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo In Abruzzo tornano le mascherine obbligatorie all’aperto a Chieti e Teramo, attesa per Pescara proviene da Ragionieri e previdenza.

leggi tutto l’articolo sul sito della fonte

ARTICOLI RECENTI

A Bruxelles si scatena la violenza no vax: aggredito giornalista della Dire

BRUXELLES – Si è conclusa con 70 arresti e diversi feriti tra manifestanti e agenti di polizia la manifestazione contro le misure anti-Covid, che...

Covid, in Italia superati i 10 milioni di contagiati. Oggi 352 morti

ROMA – Sono 77.696 i nuovi casi di positività al Covid-19 (ieri 138.860) e 352 i decessi (ieri 227) registrati in Italia nelle ultime...

L’Oms denuncia: “In Africa l’85% dei cittadini non ha neanche una dose di vaccino”

ROMA – Ad oggi l'85 per cento della popolazione dell'Africa non ha ricevuto neanche una dose di vaccino contro il Covid-19. A denunciarlo è...

Sileri: “Contagi in calo, decessi ancora no. Distinguere morti ‘con’ e ‘per’ Covid”

ROMA – “Guardiamo al Regno Unito, anche noi in Italia, nelle prossime settimane, assisteremo ad un calo dei contagi, poi ad una diminuzione dei...

Diciottenne morto durante lo stage, Rete ATI Friuli: “Lorenzo non era in alternanza scuola-lavoro”

ROMA – “Quello che stiamo vivendo è un dramma. Un dramma devastante che meriterebbe però un po' di consapevolezza in più. Forse servirebbe tenere...

Potrebbero interessarti...