L’Emilia-Romagna rivede il giallo dal 26, bar e ristoranti sperano

Array

BOLOGNA – L’Emilia-Romagna, come molte altre regioni italiane, rivede il giallo. Con le nuove norme che prevedono dal 26 aprile l’introduzione di un “giallo rafforzato”, la regione potrebbe riaprire da quella data bar e ristoranti all’aperto, insieme a spettacoli e sport. Le novità annunciate oggi dal Governo accelerano insomma la riapertura di attività da tempo ‘congelate’.

Attualmente i parametri dell’Emilia-Romagna (l’Rt è a 0,78 secondo l’ultimo monitoraggio) sono da zona gialla, si attende però l’ultima settimana prima della valutazione definitiva del 23 aprile. Con le regole precedenti, il ritorno in zona gialla sarebbe stato impossibile prima di inizio maggio.

LEGGI ANCHE: Speranza: “Priorità alla scuola, dal 26 lezioni in presenza nelle zone gialle e arancioni”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo L’Emilia-Romagna rivede il giallo dal 26, bar e ristoranti sperano proviene da Ragionieri e previdenza.

leggi tutto l’articolo sul sito della fonte

ARTICOLI RECENTI

Figliuolo alle Regioni: da lunedì anche i 40enni potranno prenotare il vaccino

ROMA – “Nell'ambito del monitoraggio del piano vaccinale, che sta registrando un buon andamento su scala nazionale delle somministrazioni in favore delle categorie prioritarie...

Covid, il Senato approva l’emendamento che limita la responsabilità penale dei sanitari

ROMA – “Il Senato ha appena approvato un emendamento particolarmente atteso dal mondo medico e sanitario e che ha visto impegnati insieme il ministero...

Dallocchio si sfila dalla rosa dei candidati sindaco a Milano: “Insegno, non cambio idea”

Di Nicolò Rubeis MILANO – “Dico con sincerità che la mia attività universitaria fa sì che sia talmente preso e coinvolto che non penso proprio...

Isole sarde Covid-free: venerdì si parte da La Maddalena

CAGLIARI – Sono oltre 7.000 le persone residenti o stabilmente domiciliate nell'isola di La Maddalena che nelle giornate del 14, 15 e 16 maggio...

Ema conferma: “Sì alla seconda dose Pfizer dopo 40 giorni”

di Alessio Pisanò BRUXELLES – La proposta italiana di somministrare la seconda dose del vaccino Pfizer-BioNTech dopo 40 giorni dalla prima incontra il benestare dell'Agenzia...

Potrebbero interessarti...