Milano, presentata mappatura azioni agricoltura urbana-periurbana

Confronto con esperienze di città olandese, portoghese e bulgara

Milano, 9 nov. (askanews) – Si è chiuso a Milano il progetto NextAgri, promosso dal network europeo Urbact, che ha messo a confronto esperienze innovative di progettazione in ambito di agricoltura urbana e periurbana nel capoluogo lombardo e nelle città di Almere (Paesi Bassi), Vila Nova de Gaia (Portogallo) e Stara Zagora, (Bulgaria). L’evento di chiusura dal titolo “Agricoltura urbana e sistemi alimentari”, realizzato lo scorso 4 novembre presso Cascina Cuccagna, è stato l’occasione per condividere i risultati delle azioni del progetto “Mater Alimenta Urbes”, un Piano integrato d’Area promosso dalla Food Policy del Comune di Milano finanziato dal Piano di Sviluppo Rurale di Regione Lombardia. Alcune azioni sono confluite in una mappatura che verrà monitorata nei prossimi anni.

Obiettivo dell’iniziativa è stato trasferire e condividere con le città partner conoscenze e buone prassi derivanti dalla Food Policy di Milano e dal progetto Uia “Open-Agri”, dedicato alla promozione e rafforzamento della connessione tra città e campagna a Milano, e alcune delle esperienze sopra citate sono state oggetto di visite sul campo per i partner europei, che hanno lavorato per la replicabilità di alcune di queste nei propri contesti locali. Esperienze che mettono in luce il valore dell’agricoltura milanese e le opportunità che potranno essere sviluppate nei prossimi anni, considerando l’importanza che questo settore sta assumendo sia in termini di sicurezza alimentare sia di sostenibilità dei sistemi alimentari urbani.

Un contesto quello milanese, caratterizzato dalla presenza del Parco Agricolo Sud Milano, del Dam (Distretto Agricolo Milanese) con 30 aziende, circa 1500 ettari, 14 cascine comunali e 29 private, 11 mercati agricoli su suolo pubblico e 19 su suolo privato, 3 parchi agricoli: Parco delle Cave, della Vettabbia, e del Ticinello. Nel progetto “Mater Alimenta Urbes” oltre trenta partner pubblici e privati coinvolti, hanno contribuito alla realizzazione di diversi interventi in ambito agricolo urbano e periurbano: 22 imprese agricole dei distretti agricoli milanesi, due distretti agricoli (Distretto Agricolo Milanese e Distretto Agricolo Adda Martesana), sei enti locali (Comune di Milano, Peschiera Borromeo, Liscate, Vignate, Cassina de Pecchi, Rodano) e Milano Ristorazione.

“Torniamo a parlare di agricoltura con la rilevanza che merita, anche perché la siccità che ha colpito la Regione Lombardia e anche Milano, e prima ancora gli effetti della pandemia così come i conflitti internazionali, tornano a porre il tema della produzione al centro delle agende politiche delle città – ha sottolineato la vicesindaco delegata alla Food Policy Anna Scavuzzo -. Anche per questo, rafforzare le azioni di promozione di filiere agroalimentari locali si rivela strategico e vogliamo continuare a lavorare per coniugare la sostenibilità ambientale con la produttività agricola, tasselli fondamentali delle food policy urbane e di quella di Milano in primis. Grazie a progetti europei come NextAgri è stato possibile condividere le nostre esperienze sulla connessione tra città e campagna e mappare i risultati delle azioni in corso in città sul tema dell’agricoltura”.

leggi tutto l’articolo sul sito della fonte

ARTICOLI RECENTI

Salute, piazza dei Martiri diventa ‘ambulatorio per un giorno’

“Operazione prevenzione” presso la sede dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli Turi (Odcec Napoli): “Un modo per tutelare il benessere...

Friuli Venezia Giulia: 50 beni confiscati alle mafie, 40 destinati

Correttamente utilizzati dagli enti assegnatari Roma, 6 dic. (askanews) - Una cinquantina di beni in gestione, 40 già destinati: 32 ai Comuni e 8 a...

Edgar Reitz a Roma, concerto per i suoi 90 anni a Goethe Institut

Il 15 dicembre, musiche de "L'altra Heimat" di Michael Riessler Roma, 6 dic. (askanews) - Il Goethe-Institut festeggia il 90esimo compleanno di Edgar Reitz con...

Il ragù spiegato agli yankee, la ‘mission (im)possible’ dello chef bolognese

BOLOGNA- La cucina bolognese spiegata agli americani. Una “mission” quasi “impossible”, visto che l’immaginario d’Oltreoceano sulla tradizione gastronomica locale è infarcito di stereotipi e...

VIDEO | Qatar 2022, Marocco ai quarti: a Genova esplode la festa

GENOVA – Marocco batte Spagna ai calci di rigore e vola ai quarti di finale dei mondiali di calcio del Qatar. A Genova...

Potrebbero interessarti...