Monitor Italia: balzo in avanti del Pd, torna secondo partito

ROMA – Ecco i risultati di Monitor Italia, il sondaggio realizzato da Tecné con Agenzia Dire, effettuato con interviste il 19 marzo 2021 su un campione di mille casi.

IL 57,5% DEGLI ITALIANI HA FIDUCIA NEL GOVERNO DRAGHI

Leggero calo (-0,3%) nella fiducia al governo rispetto a sette giorni fa, anche se la maggior parte degli italiani (57,5%) ha ancora un giudizio positivo sul governo Draghi. Non ha fiducia il 30%, non sa il 12,6%.

DRAGHI PRIMO TRA LEADER MA CONSENSO IN LIEVE CALO

Cala ancora il consenso di Mario Draghi tra gli italiani, -0,5% nell’ultima settimana. Nonostante tutto il premier rimane il più gradito tra i leader col 60,6% dei consensi. Esordio per il nuovo segretario PD Enrico Letta, sesto leader tra i consensi col 27,2% del gradimento. Stabile Giorgia Meloni, seconda col 40%. L’ex presidente del Consiglio Giuseppe Conte, terzo col 34,8%, è quello che accusa il calo più grande dopo Draghi (-0,4%). Quindi Salvini, quarto col 33,5%, che incrementa di 0,3% rispetto a sette giorni fa. Berlusconi quinto col 27,5%, quindi Letta col 27,2%, Speranza 24,1%, Bonino 21,5%, Calenda 17,5%, Renzi 10,7%.

BALZO PD CHE TORNA SECONDO PARTITO

È il Partito Democratico a fare il passo più lungo questa settimana nel borsino dei partiti: +0,7% nel consenso tra gli italiani. Un balzo che permette al PD di tornare secondo partito, prima di FDI terzo. Sempre prima la Lega. Lo rileva Monitor Italia, il sondaggio realizzato da Tecné con Agenzia Dire, effettuato con interviste il 19 marzo 2021 su un campione di mille casi. Il partito di Matteo Salvini guida col 23,6% (+0,1% nell’ultima settimana), quindi il PD al 18%. Terzo FDI, 17,5%, +0,1% negli ultimi sette giorni. In calo (-0,2%) il M5S, quarto con 15,8%. Quindi Forza Italia al 10,5% (+0,1%). Seguono Azione 3,2%, Italia Viva 2,3%, Articolo 1 1,7%, tutti in perdita. Quindi Verdi, +Europa (-0,4%) e Sinistra a 1,5%.

PER L’89% DEGLI ITALIANI PAESE PEGGIORATO IN UN ANNO

Rispetto all’anno scorso gli italiani ritengono che la situazione familiare sia rimasta invariata o peggiorata, mentre quella dell’Italia in complesso è sicuramente peggiorata. Per il 64% degli intervistati la situazione familiare è invariata, addirittura peggiorata per il 34%, migliorata solo per il 2%. È invece peggiorata la situazione dell’Italia in complesso per l’89%, invariata per il 9%, migliorata per l’1%.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Monitor Italia: balzo in avanti del Pd, torna secondo partito proviene da Ragionieri e previdenza.

leggi tutto l’articolo sul sito della fonte

ARTICOLI RECENTI

Poeti, artisti e letterati a Caserta per la cerimonia di premiazione della rassegna multimediale

“ ”, sussurra Gandalf, mentre i fuochi delle Torri-faro sulle Montagne Bianche vengono avvistati da Aragorn,  che convince il re di Rohan a...

Malattie reumatologiche, Patrizi (Omceo Roma): “Lavorare per migliore accesso cure”

ROMA – ‘Ridurre le diseguaglianze – uno sguardo verso le malattie reumatologiche’, questo il titolo del primo Tavolo tecnico – scientifico creato dal nuovo...

Dalla vagina più giovane al lifting del pene, ecco le novità della chirurgia estetica dei genitali

ROMA – Chi lo ha fatto, non lo dice e non lo dirà mai neanche sotto tortura. E chi vacilla e non riesce a...

Incidenti, traumi e pericoli in casa per i più piccoli: a Torino i pediatri di Sipps parlano di prevenzione

ROMA – A Torino penultimo giorno di lavori per gli oltre 150 pediatri riuniti presso lo Star Hotel Majestic in occasione del XXXIV Congresso...

A Modena l’Ausl avvisa chi raccoglie funghi: “Uno su tre è tossico o non commestibile”

MODENA – Un fungo su tre o quasi, di quelli portati dai cittadini ai laboratori dell’Ausl per farli esaminare, risulta tossico o non commestibile....

Potrebbero interessarti...