Niente Pasqua nelle seconde case delle Marche, arriva l’ordinanza della Regione

ANCONA – Freno agli spostamenti nelle Marche da fuori regione per il periodo Pasquale. Il presidente della Regione, Francesco Acquaroli, ha firmato questa mattina l’ordinanza per vietare ai cittadini non residenti e non domiciliati nelle Marche di raggiungere le proprie abitazioni, diverse da quella principale, le cosiddette ‘seconde case’, nel periodo Pasquale. L’ordinanza entra in vigore lunedì 29 marzo compreso e sarà valida fino alle 24 di lunedì 5 aprile. Lo spostamento resta consentito solo in presenza di comprovate esigenze lavorative o situazione di necessità o motivi di salute, sempre mediante l’uso dell’autocertificazione. Un provvedimento ritenuto necessario in forza del principio di precauzione e alla luce dell’evolversi della situazione pandemica nelle Marche

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Niente Pasqua nelle seconde case delle Marche, arriva l’ordinanza della Regione proviene da Ragionieri e previdenza.

leggi tutto l’articolo sul sito della fonte

ARTICOLI RECENTI

Wedding Retreat “Dreaming Of”, Italy Inspires accende Palermo

Dal 26 al 29 Marzo 2023 al Rocco Forte Villa Igiea Roma, 30 gen. (askanews) - La Sicilia si impone meta d'eccellenza per i matrimoni...

Etichettatura vino, ministro Lollbrigida vede collega Irlandese

Verso documento comune con Francia, Spagna, Grecia, Portogallo Bruxelles, 30 gen. (askanews) - Si è svolto oggi un incontro a Bruxelles, nel quadro del Consiglio...

Al PalaVela di Torino il 25 febbraio arriva “Cinema on Ice”

Colonne sonore di film e show sui pattini, con Carolina Kostner Roma, 30 gen. (askanews) - Uno show che unisce le colonne sonore dei film...

Dispensa stellata, idee gourmet contro lo spreco alimentare

Come riportare in tavola zampone e cotechino Roma, 30 gen. (askanews) - Oggi lo spreco alimentare in Italia vale oltre 9,2 miliardi solo per il...

Il governatore De Luca risponde a due contestatori: “Andate a quel paese”

NAPOLI – "Assassino, apri gli ospedali. La gente sta morendo per colpa tua". Erano due i contestatori che hanno aspettato Vincenzo De Luca, presidente...

Potrebbero interessarti...