Rostan (Affari sociali): “Appello a Draghi per nuove assunzioni in Sanità”

Ascierto (Pascale): “Grazie a nuove terapie guarisce 50% dei pazienti con melanoma metastatico”

Mansi (Cirps): “Napoli capitale della medicina sostenibile”

Patriciello (Eurodeputato): “Da UE fondi per trattenere giovani eccellenze al Sud”

NAPOLI – “Dal Summit di Napoli lanciamo un appello al governo Draghi affinché si mettano in campo tutte le risorse possibili per colmare il gravissimo deficit di personale sanitario che è la causa principale di tanti disservizi e di una profonda iniquità tra regioni per ciò che attiene i livelli essenziali di assistenza.

Dobbiamo individuare corsie preferenziali per procedere a nuove assunzioni impiegando nel minor tempo possibile il miliardo di euro messo in bilancio proprio per questo obiettivo ma che rischia di rimanere ostaggio di burocrazia e lotte intestine tra regioni.

Se da un lato con i fondi del Pnrr procediamo alla realizzazione di ospedali di comunità, centrali operative territoriali e case di comunità, dall’altro dovremo pur prevedere la presenza di operatori sanitari che le facciano funzionare. Senza personale adeguato il rischio di costruire nuove cattedrali nel deserto è altissimo”.

Queste le parole di Michela Rostan (nella foto in basso), vicepresidente della Commissione Affari sociali della Camera dei Deputati, in apertura dei lavori del “First Naples Healthcare Summit” realizzato con il supporto del Comitato scientifico coordinato dal prof. Luigi Mansi (coordinatore della sezione Salute e Sviluppo del Centro Interuniversitario di Ricerca Per lo Sviluppo sostenibile), composto dai professori Paolo Ascierto (IRCCS Fondazione Pascale), Mariano Fusco (ASL Napoli 2 Nord,) Antonio Giordano (Breast Oncology Center), Francesca Polverino (Baylor College of Medicine), Lisa Bodei (Memorial Sloan Kettering Cancer Center) e Franco Rossi (Università degli Studi della Campania “L. Vanvitelli”) .

“Il Pnrr è un’occasione irripetibile per centrare tre obiettivi fondamentali – ha proseguito Rostan – come la riduzione dei divari territoriali, sociali e di genere, colmare la gravissima carenza di medici e infermieri in Italia e fermare gli episodi di violenza ai danni del personale sanitario in servizio”.

Le sei tavole rotonde di lavoro sono state precedute da una ‘lectio magistralis’ del professore Paolo Ascierto che ha poi sottolineato: “Grazie alle nuove terapie, sia la target therapy che l’immunoterapia, siamo in grado di guarire il 50 per cento dei pazienti con melanoma metastatico e non solo.

Adesso trattiamo i pazienti subito dopo l’intervento chirurgico sono dei successi ottenuti grazie alla ricerca. Ma non basta dobbiamo, guarire anche quel 50 per cento che continua a morire. La ricerca è necessaria per fare in modo che il numero delle persone guarite debba aumentare. La ricerca è il migliore investimento che possiamo fare per i nostri figli”.

Secondo Luigi Mansi: “Lo scopo è individuare Napoli come laboratorio e capitale di una Medicina sostenibile che, prendendo spunto dalle evidenze più aggiornate, ma considerando anche le domande e i problemi che nascono e si sviluppano nel difficile momento pandemico, si strutturi secondo una direzione basata sui tre pilastri principali della equità, dell’economia, dell’ecologia.

La logica alla base della organizzazione del ‘First Naples Healtcare Summit’ è stata quella di mettere a confronto, su alcuni dei più importanti hot topics che riguardano il pianeta Salute, scienziati, clinici e ricercatori italiani con una platea di interlocutori politici, amministratori, rappresentanti delle associazioni dei pazienti, professionisti della comunicazione per conseguire questo straordinario obiettivo”.

L’europarlamentare Aldo Patriciello ha posto l’accento sulla necessità di trattenere i talenti al Sud: “Napoli deve essere la città capoluogo del Mediterraneo, deve puntare sui giovani e sulle eccellenze. Ha un grande patrimonio, i suoi giovani, che hanno capacità e sono apprezzati in tutto il mondo ma che purtroppo emigrano.

Noi dobbiamo avere la forza di trattenere i nostri giovani e fornirgli gli ambienti ideali, tecnologie e un clima di organizzazione serena. Altrimenti esportiamo cervelli indebolendo il territorio e impoverendo culturalmente non soltanto la Campania ma l’intero Mezzogiorno. L’Europa ha messo a disposizione tantissimi fondi per la ricerca ci sono risorse bisogna avere la capacità di conoscerli per partecipare ai bandi”.

Alla platea il saluto del sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, che ha evidenziato in un videomessaggio come, dopo due anni di pandemia, il diritto alla salute debba tornare ad essere una priorità per garantire a tutti l’accesso alle cure e ai farmaci e la possibilità di utilizzare tecnologie avanzate.

Oggi si volta pagina comprendendo che sulla salute si deve investire di più, puntando su ricerca e prevenzione e sulla medicina territoriale”.

L’evento è stato realizzato con il contributo non condizionato di: Abbvie, Alfasigma, Chiesi, Gilead e Sanofi

L’articolo Rostan (Affari sociali): “Appello a Draghi per nuove assunzioni in Sanità” proviene da Notiziedi.

leggi tutto l’articolo sul sito della fonte

ARTICOLI RECENTI

Entrano in vigore le nuove regole per i congedi parentali: ecco le novità

“Da oggi entrano definitivamente a regime i nuovi congedi parentali. Un passo importante verso una genitorialità equamente condivisa, un uso paritario del tempo e...

Aimo: “No a messaggi fuorvianti su cornee artificiali”

ROMA – “L'Associazione Italiana Medici Oculisti desidera fare delle precisazioni riguardo agli articoli sensazionalistici apparsi sulla stampa in merito ai risultati dello studio sulle...

Lombardia regione più colpita da vaiolo delle scimmie, 283 contagi

ROMA – In Italia non si ferma la crescita del numero dei contagi di vaiolo delle scimmie. Secondo l'ultimo bollettino del ministero della Salute,...

La Cgil di Rimini: “Qui nel commercio e nel turismo si lavora anche per un euro all’ora”

BOLOGNA – A Rimini “il grave sfruttamento lavorativo, più che in agricoltura, lo ritroviamo in certi negozi, ristoranti e alberghi dove si lavora anche...

Elezioni, Bassetti: “I positivi al Covid possono votare indossando la mascherina Ffp2”

ROMA – “Nei giorni prossimi al voto non vorrei trovarmi in un momento in cui magari sono ripresi i contagi da Covid e c'è...

Potrebbero interessarti...