Scuola, il pedagogista: “I tamponi agli studenti? Un alibi per tenerla chiusa”

ROMA – La proposta di effettuare tamponi periodici ad alunni e studenti nel momento in cui le scuole saranno riaperte, secondo il pedagogista Daniele Novara, è “un alibi per tenerle ancora chiuse. Perché- spiega- organizzare questo tipo di procedura, presumibilmente, risulterà molto complesso e difficile. Di per sé, specialmente con i test salivari, non sarebbe un problema, anzi io stesso a settembre avevo sostenuto che potessero essere una valida soluzione per tenere aperte le scuole ‘whatever it takes’, per citare il presidente Mario Draghi. Ma abbiamo solo 15 giorni per mettere in piedi questa procedura. Io sono stato sempre contrario al lockdown scolastico- ricorda Novara- se le scuole per riaprire hanno bisogno di mettere in piedi questi controlli sistematici, di tamponi settimanali, è chiaro che si tratta di un alibi per non riaprirle neanche dopo Pasqua”.

Il parere del fondatore del Centro Psicopedagogico per l’educazione e la gestione dei conflitti (CPP) è che “le istituzioni devono smettere di prendere in giro genitori, ragazzi, insegnanti e la società intera, perché è in gioco il futuro dei ragazzi e di tutti noi. Tenere aperte le scuole- tiene a sottolineare- è la base stessa della democrazia e quando c’è un golpe le prime cose che si fanno sono spegnere le tv e chiudere le scuole”. Essere sottoposti a tamponi periodici potrebbe avere qualche effetto negativo sui bambini? “Fare i tamponi una volta a settimana non stresserebbe i bambini che, piuttosto, sono stressati da otto ore di mascherina e non certo da dieci secondi di tampone- assicura l’esperto, ribadendo che- chiudere le scuole è vincere facile. Devi dimostrare che stai facendo qualcosa e allora chiudi le scuole, mentre tutto il resto è aperto. Questo- chiarisce Novara- significa accanirsi contro l’istituzione più fragile che è tale perché gli alunni non votano e quindi- conclude- non hanno alcuna voce in capitolo”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Scuola, il pedagogista: “I tamponi agli studenti? Un alibi per tenerla chiusa” proviene da Ragionieri e previdenza.

leggi tutto l’articolo sul sito della fonte

ARTICOLI RECENTI

Al Teatro Mascheranova arriva “Opera Didascalica”

Sabato 3 dicembre e domenica 4 dicembre lo spettacolo di Alessandro Paschitto Si rialza il sipario del Teatro Mascheranova di Pontecagnano – Faiano. Sabato 3...

Usa-Francia, Biden accoglie oggi Macron alla Casa Bianca

Previsto il programma delle grandi occasioni per visita di Stato Milano, 1 dic. (askanews) - Joe Biden accoglie oggi il collega francese Emmanuel Macron alla...

Fed, Powell annuncia frenata su rialzo tassi. Wall Street brinda

Dow Jones +2,18%, Nasdaq +4,41% Roma, 1 dic. (askanews) - Jerome Powell annuncia che già a dicembre l'intensità della stretta monetaria sui tassi Usa inizierà...

Rebellin, il ciclismo piange il campione

Da Nibali a Cipollini il ricordo dei protagonisti del pedale Roma, 30 nov. (askanews) - La tragica morte di Davide Rebellin ha sconvolto il mondo...

Mattarella rinsalda rapporti con Svizzera, siamo amici profondi. Stoppare cervelli in fuga

A Politecnico Zurigo incontra studenti e ricercatori italiani: dobbiamo offrirgli prospettive Zurigo, 30 nov. (askanews) - Oltre 110mila tra studenti e ricercatori italiani studiano e...

Potrebbero interessarti...