Stella “Preoccupa assenza professionisti, ma dialogo aperto con Draghi”

ROMA (ITALPRESS) – “La decisione del presidente del Consiglio incaricato Mario Draghi di convocare le parti sociali del settore dell’industria, commercio, artigianato, agricoltura, cooperative e le associazioni ambientaliste va nella giusta direzione, ci sorprende tuttavia l’assenza del settore del lavoro autonomo e professionale». Così il presidente di Confprofessioni, Gaetano Stella, al termine del tavolo di confronto tra il presidente incaricato Mario Draghi e le parti sociali.
“C’è ancora tempo per correggere la rotta e il dialogo con il presidente Draghi resta aperto. Confprofessioni – unica parte sociale riconosciuta del settore libero-professionale fin dal 2001 – è infatti pronta a discutere una piattaforma programmatica per definire all’interno del programma del prossimo Esecutivo un capitolo dedicato al mondo del lavoro autonomo e professionale,

Continua a leggere sul sito di riferimento

L’articolo Stella “Preoccupa assenza professionisti, ma dialogo aperto con Draghi” proviene da Notiziedi.

leggi tutto l’articolo sul sito della fonte

ARTICOLI RECENTI

Tg Politico Parlamentare, edizione del 2 marzo 2021

SCUOLE CHIUSE SE IL VIRUS MORDE Scuole di ogni ordine e grado chiuse nelle zone rosse e non solo. Coi contagi in risalita a causa...

Firmato dpcm 6 marzo. Scuole, spostamenti, negozi, ‘Italia a colori’: cosa cambia

ROMA – Il Presidente del consiglio Mario Draghi ha firmato oggi il nuovo decreto del Presidente del Consiglio dei ministri (DPCM) che detta...

Le nomine sul tavolo di Draghi, Bernardo Mattarella verso Invitalia

ROMA – Le centinaia di poltrone in scadenza nelle società pubbliche cambieranno nei prossimi mesi il profilo del potere così come è stato disegnato...

Draghi chi silura oggi? Conte leader M5S, chi paga? Pd sul ring

ROMA – Chi frequenta i palazzi della politica ormai ha sempre la domanda del giorno: il premier Mario Draghi chi ha silurato oggi?...

Franceschini: “Altri 50 milioni per il sostegno alla musica”

ROMA – “Altri 50 milioni di euro per il sostegno della musica si aggiungono alle ingenti risorse fin qui stanziate, pari a oltre 1...

Potrebbero interessarti...