Tg Lazio, edizione del 22 marzo 2021

VACCINO, D’AMATO: 80MILA PRENOTATI NEL WEEKEND, 320MILA OVER 70
Oltre 80mila prenotazioni nel weekend per il vaccino anti Covid nel Lazio. E’ il dato fornito dall’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato, dopo che venerdì sono riprese le somministrazioni in seguito allo sblocco del siero AstraZeneca da parte del’Ema. “Gli over 70 sono arrivati complessivamente ad oltre 320mila prenotazioni”, ha spiegato D’Amato, che in mattinata ha inaugurato la nuova terapia intensiva e subintensiva Covid all’ospedale di Palestrina. Per quanto riguarda gli over 80 anni, il 30% dei prenotati ha già ricevuto le due dosi del vaccino.
INCHIESTA DISCARICA ROMA, TOSINI AL GIP: IO E LOZZA SOLO AMICI
Solo amicizia e nessun rapporto di natura sessuale. L’ormai ex direttore dell’area rifiuti della Regione Lazio, Flaminia Tosini, ha cercato di chiarire in questi termini i suoi rapporti con l’imprenditore Valter Lozza. I due sono stati interrogati dalla gip Annalisa Marzano, che martedì scorso aveva disposto per loro gli arresti domiciliari, nell’ambito di una indagine della Procura di Roma per corruzione, concussione e turbata libertà di scelta del contraente in relazione ad alcune discariche del territorio, tra cui quella di Monte Carnevale nella Capitale.
CALENDA RESTA IN CORSA PER CAMPIDOGLIO: NON BUTTO LAVORO FATTO
“Con Letta abbiamo ripreso il contatto sia sulle questioni nazionali che su Roma, io ho ribadito che da ottobre sto lavorando su Roma per farla migliorare e non voglio buttare questo lavoro”. Carlo Calenda non rinuncia alla sua corsa a sindaco di Roma, dopo le voci insistenti di una prossima candidatura da parte del Pd dell’ex ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri. “Non ho detto che non voglio fare un ticket con Gualtieri- ha aggiunto il leader di Azione- ho solo detto che lui ha uno standing troppo elevato per candidarmi sindaco con lui in ticket come candidato vicesindaco”.
CINEMA, ROMA CELEBRA I 100 ANNI DELLA NASCITA DI NINO MANFREDI
Roma celebra i cento anni della nascita di Nino Manfredi. La sindaca Virginia Raggi ha consegnato la lupa capitolina ai figli del celebre attore nato il 22 marzo del 1921 a Castro dei Volsci, in provincia di Frosinone, ma praticamente romano di adozione. “È un simbolo per il nostro Paese e allo stesso tempo uno di famiglia, con una saggezza antica- ha detto la prima cittadina- Un immenso artista che ha dato molto a Roma e che i romani amano tuttora tanto”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Tg Lazio, edizione del 22 marzo 2021 proviene da Ragionieri e previdenza.

leggi tutto l’articolo sul sito della fonte

ARTICOLI RECENTI

Pnrr, Cuchel (commercialisti): “Pnrr sia occasione per riqualificare professioni in Italia”

De Bertoldi (FdI): “Flat tax incrementale e pace fiscale nella legge delega del governo di centrodestra” “Se l’Italia vuole sfruttare al massimo le risorse previste...

Cingolani: “Il gas c’è, il problema è il prezzo”. L’Ue studia nuovi interventi contro il caro bollette

ROMA – Dalla Russia non arriva più gas all’Italia, le bollette sono fuori controllo e l’inflazione galoppa. Uno scenario che lascia poco tranquilli gli...

Venti anni di FiabaDay, il presidente Trieste: “Prioritario migliorare l’accessibilità ai disabili”

ROMA – Una giornata simbolo per parlare di azioni quotidiane e continue che possono fare la differenza per la creazione di un mondo senza...

La supplica di Papa Francesco a Putin: “Fermi la spirale di violenza e morte”

ROMA – “La guerra non è mai la soluzione, porta solo distruzione”. In occasione dell’Angelus domenicale, Papa Francesco torna a parlare della guerra in...

“Emanuele Barbella: Simpatica follia”

Anteprima assoluta lunedì 3 ottobre alle ore 20.30, Chiesa di San Rocco a Chiaia, poi negli Istituti Italiani di Cultura di Vienna (mercoledì 5)...

Potrebbero interessarti...