Vaccini, in Lombardia Aria al telefono e Ats Asst stanno a guardare

di Nicolò Rubeis e Marilaura Iazzetti

MILANO – Nonostante l’annuncio di ieri sera del Pirellone, in Lombardia le chiamate agli over 80 che hanno ricevuto l’appuntamento per la vaccinazione entro il 2 aprile continua a farle la società Aria con le Ats e Asst (le quali avrebbero dovuto ‘verificare’, ndr) che rimangono alla finestra.

Le aziende socio sanitarie contattate dalla ‘Dire’ sembrano tutte non essere a conoscenza di questo nuovo passaggio, rimandando alla piattaforma ideata dall’assessore leghista al Bilancio Davide Caparini.

A Brescia, dall’Ats fanno sapere che le telefonate sono ancora in mano ad Aria. Fonti vicine all’amministrazione comunale di Cremona confermano che le convocazioni vengono effettuate dalla società consulente per gli acquisti della Regione. E anche da Lecco dichiarano che per il momento nulla è cambiato.

Molta confusione dunque, anche se da Regione affermano che in ogni caso, subito dopo Pasqua, che sia con gli sms di Aria o con quelli di Poste Italiane, la campagna vaccinale sugli over 80 dovrebbe volgere al termine. Il termine prudenziale fissato dall’assessore oggi è quello dei giorni “immediatamente successivi alle festività” (Pasqua è domenica 4 aprile, ndr). Mentre ieri Palazzo Lombardia aveva messo nero su bianco la data limite di domenica 11 aprile.

I problemi maggiori con Aria, hanno fatto sapere oggi fonti vicine all’assessore Caparini, sarebbero derivati anche dalla mancata geolocalizzazione dell’algoritmo messo a punto per le prenotazioni, che ha portato ad alcuni disguidi sulla scelta del centro in cui fare le inoculazioni ai prenotati. Centri spesso lontani dalla residenza degli anziani. La geolocalizzazione invece in Emilia-Romagna dovrebbe iniziare domani per le vaccinazioni dei più fragili a cui sarà inviato un sms.

Proprio per questi malfunzionamenti la Regione ha deciso di affidarsi a Poste Italiane. In Lombardia al momento la media degli anziani che hanno ricevuto almeno la prima dose si attesta intorno al 50% del totale. Alcuni territori, giurano anche che riusciranno a fare prima di Pasqua, come ha spiegato il sindaco di Monza Dario Allevi e come sperano da Cremona.

LEGGI ANCHE: Caos vaccini in Lombardia, Fontana pronto a rimuovere vertici Aria

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Vaccini, in Lombardia Aria al telefono e Ats Asst stanno a guardare proviene da Ragionieri e previdenza.

leggi tutto l’articolo sul sito della fonte

ARTICOLI RECENTI

Caro bollette, Confapi: a fine ottobre chiuderanno due alberghi e 3 ristoranti

Il presidente del gruppo giovanile, Di Santis: «Serve intervento immediato del governo» NAPOLI – «Il caro bollette ha già fatto le prime vittime nella nostra...

In Umbria lo screening attivo dell’epatite C non è ancora iniziato

ROMA – “Per quanto riguarda le politiche di screening dell’epatite C nella regione Umbria, noi abbiamo una deliberazione della Giunta regionale del dicembre del...

Tg Sanità, edizione del 3 ottobre 2022

COVID. STOP A MASCHERINE SU MEZZI PUBBLICI, PROROGATO OBBLIGO IN STRUTTURE SANITARIE Mascherine ancora obbligatorie in ospedali e Rsa, ma non più sui mezzi pubblici....

Marco Bellavia bullizzato al GfVip, ma l’ansia colpisce un italiano su 4

ROMA – “Marco Bellavia rappresenta la parte più sana di questa società, dimostra che le fragilità e le insicurezze fanno parte dell’essere umano”; “Marco...

Il 63esimo congresso Sin per “sognare un mondo senza dialisi”

MILANO – I nuovi farmaci e le nuove tecnologie per “sognare un mondo senza dialisi”. Saranno questi i temi del 63° Congresso della Società...

Potrebbero interessarti...