Vaccino, Bertolaso: “In Lombardia prima dose a tutti entro luglio o ottobre”

Di Maria Laura Iazzetti

MILANO – I tempi sono serrati, anche se sarà difficile rispettare la prima ipotesi della fine di giugno. A patto che arrivino tutte le dosi promesse, la Lombardia conta di poter concludere la campagna di vaccinazioni, almeno per quanto riguarda la somministrazione della prima dose, entro il 18 luglio. Le tappe sono state illustrate dal consulente Guido Bertolaso durante il punto stampa per la presentazione del nuovo portale di Poste italiane, che sostituirà Aria nella gestione delle prenotazioni. Si procederà, come stabilito dal ministero della Salute, in base all’età.

Da domani il sistema di Poste sarà attivo per la fascia tra i 75 e i 79 anni (449.862 cittadini lombardi). “Partiremo il 12 aprile alle 8 del mattino. Con 35.340 dosi al giorno, concluderemo la somministrazione della prima dose entro il 26 aprile”, spiega Bertolaso. L’inoculazione avverrà principalmente nei centri massivi, che in tutta la Lombardia saranno 76. Lavoreranno dalle 8 alle 20. “Consentiremo anche alle imprese di vaccinare in queste strutture con delle linee a loro dedicate”, aggiunge Bertolaso. La Regione punta a raggiungere gradualmente 144.000 somministrazioni al giorno. Sarà indispensabile per poter rispettare i tempi della campagna massiva.

Dopo gli over 75, si procederà con la fascia tra i 70-74 anni. Le prenotazioni saranno aperte dal 15 aprile e le inoculazioni inizieranno il 27. I soggetti da immunizzare sono 546.312. Se arriveranno le forniture di vaccini indicate dal governo, la Regione pensa “di poter raggiungere 65.000 somministrazioni al giorno”. In questo modo si completerà l’inoculazione della prima dose entro il l’8 maggio. “Altrimenti, se la disponibilità di vaccini è quella che abbiamo oggi, arriveremo al 12 maggio”, avverte Bertolaso.

Dal 22 aprile toccherà a un milione di over 60, anche in questo caso sia per l’inizio sia per la fine dell’inoculazione le date ipotizzate sono due: 13 maggio-9 giugno (con 65.000 vaccini al giorno) o 9 maggio-18 maggio (con 144.000 vaccini al giorno). La Regione spera a quel punto di poter contare anche sul siero di Johnson & Johnson, per velocizzare la campagna.

Dal 30 aprile o il 15 maggio, sempre in base alla disponibilità di dosi, toccherà agli over 50: si chiuderà il 7 giugno o il 16 luglio. Poi, sarà il turno degli under 49. “Potremmo aprire aprire le prenotazioni a metà maggio per concludere il 18 luglio. Ci vorrebbero però 144.000 dosi al giorno”, spiega Bertolaso.

Se le somministrazioni non supereranno quota 65.000 la fine delle inoculazioni è prevista per il 20 ottobre. “I prossimi passi sono lunghi e difficili, ma li percorreremo con determinazione fianco a fianco al generale Paolo Figliuolo e al capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio”, promette Bertolaso.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Vaccino, Bertolaso: “In Lombardia prima dose a tutti entro luglio o ottobre” proviene da Ragionieri e previdenza.

leggi tutto l’articolo sul sito della fonte

ARTICOLI RECENTI

Ospedali sentinella Fiaso: i ricoveri Covid sono in rialzo

ROMA – Ricoveri Covid ancora in crescita per la terza settimana consecutiva. Il report degli ospedali sentinella aderenti alla rete Fiaso del 6 dicembre...

Professioni, costituita l’Accademia dei dottori commercialisti di Paola

È stata costituita lo scorso 1° dicembre l’Accademia dei dottori commercialisti di Paola (Cosenza), su iniziativa di alcuni professionisti iscritti al relativo Ordine. L’Accademia...

Minacce a Meloni, denunciato un 27enne di Siracusa

Sequestrate apparecchiature informatiche e l'account social Roma, 7 dic. (askanews) - La Polizia ha identificato e denunciato il presunto autore delle minacce di morte al...

Facile sognare, il workshop dedicato ai sogni dei bambini

La prossima opera del writer napoletano Jorit sarà ispirata dai disegni dei bambini della Scugnizzeria di Melito. I ragazzi, dai 10 ai 15 anni,...

Gli hub vaccinali della Sicilia, costi per tre milioni al mese

PALERMO – Gli hub vaccinali in Sicilia costano “tre milioni al mese”. Il dato viene reso noto dalla deputata di Forza Italia all’Ars, Margherita...

Potrebbero interessarti...