All’Oasi di Palo Laziale presentato “Boschi per il futuro”

0
71
all’oasi-di-palo-laziale-presentato-“boschi-per-il-futuro”
All’Oasi di Palo Laziale presentato “Boschi per il futuro”

Boccali: “Dobbiamo creare un mondo più sostenibile”

Palo Laziale, 28 ott. (askanews) – Il progetto “Boschi per il futuro” prevede la realizzazione di vivai in campo aperto che saranno a disposizione della collettività per produrre alberi per i prossimi anni. Il progetto nasce da una realtà che nel corso del tempo si sta delineando con sempre maggiore chiarezza: per ridurre l’inquinamento, contrastare il dissesto idrogeologico, ripristinare i paesaggi, sanare le isole di calore urbane bisogna forestare in modo corretto. Di questo abbiamo parlato con Roberto Fiorentin di Veneto Agricoltura: “Riforestare bene è importante se vogliamo garantire un futuro a questi impianti che hanno un costo e un valore però devono durare decenni e decenni. Bisogna forestare bene, preoccupandosi anche della genetica delle piante che si adoperano”. In questa iniziativa Misura conferma l’impegno del Gruppo Colussi per un Paese e un pianeta più sostenibili. Di questo abbiamo parlato con Elisabetta Boccali, Marketing Manager di Colussi: “Il nostro dovere è garantire un posto dove viviamo che sia attento al nostro futuro, che sia sano e sensibile, da qui il nostro intervento nei boschi del futuro. Dobbiamo lavorare in quest’ottica: ogni persona deve tendere a cercare di creare un mondo intorno a noi più sostenibile, le aziende per prime”. Il progetto, che ha il supporto scientifico di Veneto Agricoltura, dell’Orto Botanico di Roma, Università La Sapienza e della banca del germoplasma del Parco Nazionale della Maiella, prevede che vengano messi a dimora arboreti da seme capaci di generare alberi per il futuro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here