mercoledì, Dicembre 6, 2023

Tajani: Rai, strumento per far conoscere l’Italia nel mondo

“Modello del saper fare italiano. Contate su mio sostegno” Roma,...

Meloni: mia vita ormai è in piazza, se ne è parlato senza pietà

“Ma elmetto in testa e si combatte” Roma, 6 dic....

Salario minimo, SI volta le spalle in Aula: voi le voltate ai lavoratori

Fratoianni: destra ha detto a italiani che di salari...

Salario minimo, Schlein: governo con sfruttatori, avrà rabbia gente

“Oggi avete perso” Roma, 6 dic. (askanews) – “State perpetrando...

AssintelReport 23, numeri e prospettive per la crescita digitale

video newsAssintelReport 23, numeri e prospettive per la crescita digitale

A Palazzo Minerva la presentazione della ricerca

Roma, 27 ott. (askanews) – Il Digitale deve essere ripensato come la chiave per l’evoluzione del nostro sistema economico. Durante l’Assintel report 2023 a Palazzo Minerva a Roma è stato presentato lo scenario con i risultati e le prospettive per il settore, oltre allo stato dell’arte del processo di transizione digitale nelle organizzazioni. Come ha spiegato Paola Generali, Presidente di Assintel.”È previsto per il 2024 un aumento della digitalizzazione delle aziende del commercio che si baserà prevalentemente sui servizi rivolti ai clienti e i servizi web che vanno ad incontrare la domanda”. Il forum organizzato dall’Associazione Nazionale Imprese è partito da risultati numerici che registrano una crescita digitale in Italia. +4,8% rispetto allo scorso anno. E Le previsioni per il 2024 sono persino in miglioramento. Abbiamo parlato con Laura Rovizzi, AD Open Gate Italia: Mi”Credo che la cosa fondamentale sia di mettere a terra un sistema di accompagnamento per le piccole e medie imprese che sono la maggior parte del tessuto italiano. Dobbiamo accompagnare la transizione digitale delle piccole aziende”. Ancora l’8,5% è in completo digiuno digitale, a livello nazionale sono circa 130.000 imprese soprattutto di piccole dimensioni. I principali ostacoli alla digitalizzazione si confermano essere la scarsa disponibilità finanziaria e la mancanza di cultura e competenze digitali. Infine è intervenuto l’On. Luca Squeri, Commissione attività produttive commercio e turismo alla Camera dei Deputati: “Il PNRR dedica 40 miliardi di risorse all’innovazione digitale per cui dobbiamo avere al primo punto tra gli obiettivi quello di supportare la nostra peculiarità che è la presenza in vari settori delle PMI”. A conclusione della tavola rotonda di Roma, il vice presidente di Assintel, Danilo Cattaneo, ha tirato così le somme: “Le tematiche del Report e la discussione a seguire sono state molto interessanti. Da più parti, dal pubblico e privato, ci sono novità per fare meglio quello che già si sta facendo e non vendiamo l’ora di lavorare con la pubblica amministrazione”. Parlando di futuro, il 29% delle imprese dichiara che aumenterà gli investimenti in Digitale per il 2024, in miglioramento di 7 punti rispetto al 2023. Si conferma il nettissimo divario tra le grandi imprese, che nella quasi totalità continueranno ad investire in tecnologie potenziando ed ammodernando il set

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles